Offerta primaverile: LightMate Balcone ancora più economico!

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI DI EET – EFFICIENT ENERGY TECHNOLOGY GMBH

In generale, effettuiamo la consegna gratuita in Italia tramite il nostro negozio online. Per altri paesi, ti preghiamo di contattarci per informazioni.

Ultima modifica: 25/10/2023

1. APPLICAZIONE DELLE CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

1.1

EET – Efficient Energy Technology GmbH è una società a responsabilità limitata con sede legale a Graz, iscritta nel registro delle imprese del Tribunale Regionale per le questioni civili di Graz con il numero FN 470986b (“EET“) e gestisce un negozio online con il sito www.eet.energy (il “Sito“). Le presenti Condizioni Generali (“CG“) si applicano a tutti gli ordini effettuati dal cliente, dal rivenditore o dal distributore (il “Cliente”, EET e il Cliente insieme le “Parti”) tramite il negozio online di EET, nella versione valida al momento dell’ordine. Se il Cliente è un imprenditore, le presenti CGV si applicano anche agli ordini effettuati per telefono, e-mail o vendita diretta.

1.2

Le presenti CGV si applicano sia ai consumatori che agli imprenditori ai sensi della legge austriaca sulla tutela dei consumatori (“KSchG“).

1.3

Nella misura in cui le presenti CG si riferiscono ai “consumatori”, si tratta di persone fisiche per le quali lo scopo dell’ordine di merci dal negozio online non è riconducibile a un’attività commerciale, autonoma o freelance, vale a dire che la transazione non rientra nell’esercizio della loro attività.

1.4

Laddove le presenti CGV fanno riferimento a “imprenditori”, si tratta di persone fisiche o giuridiche o di società di persone con capacità giuridica per le quali la transazione rientra nell’esercizio della loro attività. La distinzione tra consumatore e imprenditore viene effettuata in conformità al KSchG.

1.5

EET rifiuta espressamente le condizioni generali di contratto del cliente. Le condizioni generali di contratto divergenti o aggiuntive del cliente non diventano parte integrante del contratto, anche se non sono state espressamente rifiutate. Eventuali deroghe alle presenti CGC, agli accordi integrativi o a eventuali condizioni contrastanti del cliente sono efficaci solo se espressamente confermate per iscritto da EET.

1.6

Le disposizioni delle presenti CGC possono essere modificate da EET in qualsiasi momento senza indicarne i motivi. In caso di ordine di merci dal negozio online, le presenti CGV si applicano nella versione valida al momento dell’ordine.

2. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

2.1

La presentazione della merce nel negozio online non costituisce un’offerta vincolante da parte di EET per la conclusione di un contratto. Il cliente è semplicemente invitato a presentare un’offerta effettuando un ordine.

2.2

Facendo clic sul pulsante “Ordine con obbligo di pagamento” dopo aver selezionato la merce, il cliente presenta un’offerta vincolante per la stipula di un contratto con EET. Con l’invio dell’ordine, il cliente riconosce le informazioni precontrattuali per i consumatori e i presenti Termini e Condizioni Generali come unici elementi di riferimento per il rapporto giuridico con EET.

2.3

Dopo aver ricevuto l’offerta vincolante del cliente da parte di EET, quest’ultima invierà al cliente un’e-mail di conferma della ricezione dell’ordine da parte di EET, elencandone i dettagli (“conferma d’ordine”). La conferma d’ordine non costituisce accettazione dell’offerta da parte di EET, ma ha il solo scopo di informare il cliente che l’ordine è stato ricevuto. Il contratto è concluso solo quando

2.3.1 EET invierà al cliente la fattura dell’ordine dopo aver ricevuto il pagamento,

2.3.2 il cliente accetta un’offerta presentata da EET mediante pagamento o altro, oppure

2.3.3 EET spedisce il prodotto ordinato al cliente o lo consegna al cliente presso la sede di EET.

EET si riserva il diritto di richiedere una prova dell’identità e della solvibilità del cliente prima di accettare un ordine.

2.4

I clienti imprenditori hanno anche la possibilità di effettuare l’ordine a EET per telefono o via e-mail. Effettuando un ordine per telefono, via e-mail o tramite modulo d’ordine, il cliente presenta un’offerta vincolante per la stipula di un contratto con EET. L’accettazione di tale offerta e quindi la conclusione del contratto avviene con l’invio di una conferma d’ordine al cliente via e-mail all’indirizzo di posta elettronica indicato dal cliente. Si applicano inoltre i punti 2.2 e 2.3 delle presenti CGC.

3. PREZZI E CONDIZIONI DI PAGAMENTO

3.1
Se non diversamente concordato, verranno applicati i prezzi indicati sul sito web https://www.eet.energy/it al momento dell’ordine, comprensivi dell’IVA di legge. A meno che non sia esplicitamente indicato “spedizione gratuita”, le spese di spedizione saranno addebitate in aggiunta.

3.2
Se nel corso della spedizione dovessero diventare esigibili dazi di esportazione, di importazione o altri dazi relativi alla spedizione del prodotto, questi saranno a carico del cliente.

3.3
Il cliente può scegliere tra i metodi di pagamento disponibili nel negozio online durante e prima di completare il processo d’ordine. Se il cliente è un imprenditore, è possibile anche il pagamento tramite fattura. EET può escludere o rifiutare il pagamento tramite fattura in qualsiasi momento e anche in singoli casi.

3.4
Se è possibile il pagamento tramite fattura, il pagamento deve essere effettuato entro 14 giorni dal ricevimento della merce e della fattura. Per tutti gli altri metodi di pagamento, il pagamento deve essere effettuato in anticipo senza alcuna detrazione.

3.5
In caso di ritardo nel pagamento da parte del cliente, EET ha il diritto di addebitare gli interessi di mora al tasso del 4% annuo a partire dalla rispettiva data di scadenza. Se il cliente è un imprenditore, in caso di ritardo nel pagamento verranno applicati interessi di mora del 9,2% annuo al di sopra dell’ultimo tasso di base pubblicato dalla Banca Centrale Europea.

3.6
Inoltre, in caso di ritardo nel pagamento, il cliente si impegna a rimborsare a EET le spese di sollecito e di riscossione sostenute, nella misura in cui siano necessarie per un’adeguata azione legale e siano ragionevolmente proporzionate al credito perseguito. Nel caso di transazioni commerciali, ciò include un importo forfettario di 40 euro a titolo di risarcimento per le spese di riscossione ai sensi del § 458 UGB. La rivendicazione di ulteriori diritti e pretese rimane inalterata.

4. CONDIZIONI DI CONSEGNA, COSTI DI SPEDIZIONE

4.1
Se non espressamente concordati come vincolanti, i termini di consegna indicati sono solo approssimativi e non vincolanti. Gli accordi vincolanti sulle scadenze devono essere registrati per iscritto o confermati per iscritto da EET.

4.2
La merce ordinata sarà consegnata all’indirizzo di consegna indicato dal cliente utilizzando un metodo di spedizione abituale a discrezione di EET.

4.3
Se non diversamente specificato da EET nel negozio online, i costi per la spedizione della merce all’indirizzo di consegna indicato dal cliente saranno addebitati in aggiunta al prezzo della merce. In determinate circostanze – in particolare al raggiungimento di un determinato valore d’acquisto – EET può non addebitare le spese di spedizione della merce.

4.4
La merce viene spedita a rischio e pericolo del cliente. Se il cliente è un consumatore, il rischio di perdita o danneggiamento della merce passa al cliente al momento della consegna della merce al cliente o a un terzo designato dal cliente. Se il cliente, che è un consumatore, ha concluso personalmente il contratto di trasporto senza utilizzare una modalità di spedizione proposta da EET, il rischio passa al cliente quando la merce viene consegnata al vettore.

4.5
Nel caso di una transazione commerciale, modifiche minori o di altro tipo all’obbligo di prestazione o di consegna che siano ragionevoli per il cliente si considerano approvate in anticipo. Ciò vale in particolare per gli scostamenti causati dalla merce.

4.6
In alternativa alla spedizione della merce, il cliente ha la possibilità di ritirare personalmente la merce presso i locali commerciali di EET in una data specificata da EET al cliente stesso, caso per caso, effettuando una selezione durante il processo d’ordine.

5. RIFERIMENTO DI ACCETTAZIONE

Se il cliente non ha accettato la merce come concordato (ritardo nell’accettazione), EET ha il diritto, dopo aver fissato senza successo un periodo di tolleranza, di immagazzinare la merce nei propri locali, per i quali EET può addebitare un costo di immagazzinamento pari allo 0,1% dell’importo lordo della fattura per giorno di calendario o parte di esso, oppure di immagazzinare la merce a spese e rischio del cliente presso un commerciante autorizzato. Allo stesso tempo, EET ha il diritto di insistere sull’adempimento del contratto o, dopo aver fissato un ragionevole periodo di tolleranza di almeno 2 settimane, di recedere dal contratto e di smaltire la merce altrove.

6. DIVIETO DI COMPENSAZIONE

Il cliente non ha il diritto di compensare le contropretese con i crediti di EET. Tuttavia, ciò non si applica ai consumatori in caso di insolvenza di EET o alle contropretese che sono legalmente collegate a un credito di EET, sono state stabilite da un tribunale o riconosciute da EET. In questi casi, i consumatori hanno la possibilità di compensare.

7. RISERVA DI PROPRIETÀ

7.1
La merce rimane di proprietà di EET fino al completo pagamento. La rivendita della merce non pagata per intero è consentita solo se EET ne è stata informata per iscritto con congruo anticipo, indicando il nome o la ragione sociale e l’indirizzo esatto (commerciale) del cliente ed EET acconsente alla vendita. In caso di consenso di EET, il diritto al prezzo d’acquisto si intenderà ceduto a EET, che avrà il diritto di informare l’acquirente di tale cessione in qualsiasi momento.

7.2
In caso di inadempimento da parte del cliente, EET potrà far valere i propri diritti derivanti dalla riserva di proprietà. Resta inteso che la rivendicazione della riserva di proprietà non costituisce annullamento del contratto, a meno che EET non dichiari espressamente l’annullamento del contratto.

8. GARANZIA

8.1

Si applicano le disposizioni di legge in materia di garanzia.

8.2

La garanzia è esclusa in caso di difetti causati dal cliente. Ciò vale in particolare in caso di manipolazione impropria.

8.3

Se il cliente è un imprenditore, si applicano i punti 8.1 e 8.2 delle presenti CGC con le seguenti eccezioni:

8.3.1 È responsabilità del cliente controllare eventuali difetti della merce immediatamente dopo il ricevimento. I difetti riscontrati devono essere segnalati immediatamente per iscritto a EET, al più tardi entro 14 giorni dal ricevimento, descrivendo il difetto. I difetti nascosti devono essere denunciati immediatamente dopo la loro scoperta. Se la denuncia non viene fatta o non viene fatta in tempo utile, la merce si considera approvata e accettata, escludendo così la possibilità di far valere diritti di garanzia e di risarcimento danni, nonché il diritto di contestare errori dovuti a difetti. È esclusa la regola della presunzione di cui al § 924 ABGB.

8.3.2 EET si riserva il diritto di soddisfare la richiesta di garanzia a sua discrezione mediante miglioramento, sostituzione, riduzione del prezzo o conversione.

9. RESPONSABILITÀ

9.1
EET è responsabile nei confronti dei clienti consumatori se il danno è stato causato intenzionalmente o per grave negligenza. È esclusa la responsabilità di EET per negligenza lieve, ad eccezione dei danni alle persone e dei danni agli articoli accettati per la lavorazione.

9.2
Nei limiti consentiti dalla legge, EET sarà responsabile nei confronti dei clienti imprenditori, indipendentemente dai motivi legali, solo se il danno è stato causato da EET per grave negligenza o dolo. La responsabilità di EET per negligenza lieve è esclusa nella misura consentita dalla legge. La responsabilità per danni alle persone rimane inalterata.

9.3
Nei limiti consentiti dalla legge, la responsabilità di EET nei confronti dei clienti imprenditori è limitata al prezzo di acquisto dei prodotti da loro acquistati.

9.4
EET esclude qualsiasi responsabilità nei confronti dei clienti imprenditori per danni indiretti, perdita di profitto, perdita di interessi, mancato risparmio, danni conseguenti e perdite o danni finanziari derivanti da rivendicazioni di terzi.

9.5
Cause di forza maggiore, vertenze sindacali, catastrofi naturali e altre circostanze al di fuori del controllo di EET o per motivi non imputabili a EET, che ritardino l’esecuzione di un contratto, non saranno in alcun caso imputabili a EET.

9.6
Se il cliente è un imprenditore, le richieste di risarcimento danni possono essere fatte valere in tribunale solo entro sei mesi da quando si è venuti a conoscenza del danno e della parte che lo ha causato, ma al massimo entro tre anni dall’evento che ha dato origine alla richiesta.

10. DIRITTO DI RECESSO PER I CONSUMATORI

I clienti che sono consumatori ai sensi della legge sulla tutela dei consumatori hanno il seguente diritto di recesso:

10.1
Il cliente ha il diritto di recedere dal contratto entro 14 giorni senza indicarne i motivi.

10.2
Il periodo di cancellazione è di 14 giorni. Inizia

10.3
Per esercitare il diritto di recesso, il cliente deve comunicare a EET l’annullamento del contratto mediante una dichiarazione chiara (ad esempio tramite lettera inviata per posta o e-mail) all’indirizzo info@eet.energy o per posta a EET – Efficient Energy Technology GmbH, Herrgottwiesgasse 207, 8055 Graz, Stiria. Il cliente può utilizzare il modello di modulo di cancellazione riportato di seguito o un’altra dichiarazione chiara per la cancellazione. Il modello di modulo di cancellazione è disponibile anche sul sito web https://www.eet.energy/widerrufsrecht/.

10.4
Per rispettare il termine di cancellazione, è sufficiente che il cliente invii la notifica dell’esercizio del diritto di cancellazione prima della scadenza del periodo di cancellazione.

10.5
Se il cliente annulla il contratto, EET gli rimborserà tutti i pagamenti ricevuti da EET, compresi i costi di consegna (ad eccezione dei costi aggiuntivi derivanti dal fatto che il cliente ha scelto un tipo di consegna diverso dalla consegna standard più economica offerta da EET) immediatamente e al più tardi entro 14 giorni dal giorno in cui EET riceve la notifica dell’annullamento del contratto. Per tale rimborso, EET utilizzerà lo stesso mezzo di pagamento utilizzato dal cliente per la transazione originaria, a meno che non sia stato espressamente concordato diversamente con il cliente; in nessun caso al cliente verrà addebitato alcun costo per tale rimborso.

10.6
EET può rifiutare il rimborso finché non avrà ricevuto la merce o finché il cliente non avrà fornito la prova di averla restituita, a seconda di quale delle due condizioni si verifichi per prima.

10.7

Il cliente è tenuto a restituire la merce immediatamente e comunque entro e non oltre 14 giorni dal giorno in cui ha comunicato a EET l’annullamento del presente contratto al seguente indirizzo:

EET – Efficient Energy Technology GmbH
Herrgottwiesgasse 207
8055 Graz, Stiria

o di consegnarlo. Il termine è rispettato se il cliente invia la merce prima della scadenza del periodo di 14 giorni. Il cliente dovrà sostenere i costi diretti della restituzione della merce. Il cliente è responsabile di un’eventuale perdita di valore della merce solo se tale perdita di valore è dovuta a una manipolazione della merce non necessaria per verificarne lo stato, le proprietà e la funzionalità.

EET – Efficient Energy Technology GmbH
Herrgottwiesgasse 207
8055 Graz, Stiria

o di consegnarlo. Il termine è rispettato se il cliente invia la merce prima della scadenza del periodo di 14 giorni. Il cliente dovrà sostenere i costi diretti della restituzione della merce. Il cliente è responsabile di un’eventuale perdita di valore della merce solo se tale perdita di valore è dovuta a una manipolazione della merce non necessaria per verificarne lo stato, le proprietà e la funzionalità.

10.8
Esempio di modulo di cancellazione

(Se si desidera annullare il contratto, si prega di compilare e restituire il presente modulo)

An EET – Efficient Energy Technology GmbH, Herrgottwiesgasse 207, 8055 Graz, Stiria, E-Mail: info@eet.energy:

Con la presente revoco/il sottoscritto () revoca il contratto concluso per l’acquisto dei seguenti beni ()/la prestazione dei seguenti servizi (*)


(*) Cancellare la dicitura appropriata

10.9
Eccezioni al diritto di recesso: il diritto di recesso non sussiste per le merci prodotte secondo le specifiche del cliente o chiaramente adattate alle esigenze personali. Inoltre, non sussiste il diritto di recesso per le merci consegnate sigillate e non idonee alla restituzione per motivi di tutela della salute o di igiene, a condizione che il sigillo sia stato rimosso dopo la consegna.

11. RISOLUZIONE DELLE CONTROVERSIE ONLINE

11.1
La Commissione europea mette a disposizione una piattaforma per la risoluzione extragiudiziale delle controversie online (piattaforma ODR), accessibile all’indirizzo www.ec.europa.eu/consumers/odr.

11.2
Non siamo obbligati o disposti a partecipare a una procedura di risoluzione delle controversie davanti a un collegio arbitrale dei consumatori. Potete inviare il vostro reclamo direttamente a noi al seguente indirizzo e-mail: info@eet.energy.

12. LEGGE APPLICABILE E GIURISDIZIONE

12.1
Si applica esclusivamente il diritto austriaco, con esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di vendita internazionale di merci e delle norme di conflitto di leggi del diritto internazionale privato. Questa scelta di legge si applica ai consumatori solo nella misura in cui ciò non priva il consumatore della protezione offerta dalle disposizioni imperative della legge dello Stato di residenza abituale del consumatore.

12.2
Per tutte le controversie derivanti o connesse alle presenti CGC o a tutti i rapporti giuridici tra EET e i suoi clienti, le parti contraenti concordano la giurisdizione esclusiva del tribunale competente di Vienna. Per tutte le azioni intentate nei confronti di un consumatore che ha il proprio domicilio, residenza abituale o sede di lavoro in Austria a causa di controversie derivanti dal rapporto contrattuale, sarà competente uno dei tribunali nella cui circoscrizione il cliente ha il proprio domicilio, residenza abituale o sede di lavoro. Per i consumatori che non sono domiciliati in Austria al momento della conclusione del contratto, si applicano i fori di competenza previsti dalla legge.

13. DISPOSIZIONI FINALI

13.1
Per i clienti imprenditori vale quanto segue: se singole disposizioni delle presenti CGV dovessero essere o diventare non valide, ciò non pregiudica il restante contenuto delle CGV. La disposizione non valida sarà sostituita da una disposizione valida dal punto di vista legale e che si avvicini maggiormente allo scopo economico della disposizione non valida.

13.2
Modifiche, integrazioni e accordi accessori alle presenti CGV devono essere redatti per iscritto per essere efficaci. Ciò vale anche per qualsiasi accordo di deroga a questo requisito formale. In caso di contraddizioni tra le presenti CGC e gli accordi scritti divergenti tra le parti contraenti, le disposizioni dell’accordo divergente avranno la precedenza.

';